- TopForma.it - Opinioni, Prezzo, Funziona, Farmacia

Sugli integratori alimentari in tutto il mondo c’e’alta voce.Sono stati inventati per aiutarci a riempire il corpo privo di vitamine, macro e microelementi, aggiungere vitalità, illuminare la mente e proteggere dallo stress. Purtroppo, spesso chiamati ” integratori alimentari ” si pubblicizza i specifici che non devrebbero essere chiamati così.

Gli integratori alimentari sono vitamine, macro e micronutrienti, minerali, grassi, enzimi, estratti vegetali – sostanze che devono riempire la nostra dieta in tutto ciò di cui ha bisogno il nostro corpo per funzionare senza problemi. Essi non devono essere descritti come prodotti che hanno proprietà medicinali.

Solo il produttore è responsabile della qualità degli integratori alimentari

Gli integratori alimentari non sono soggetti a tali norme severe come i farmaci.  La condizione di registrazione del farmaco nella Gazzetta dell’elenco dei farmaci e’ di presentare delle pile di documenti che confermano la composizione e l’efficacia. I medicinali sono soggetti a rigorosi controlli e la maggior parte sono scritti sulla prescrizione. Il produttore, che vuole per las prima volta lanciare un integratore alimentare sul mercato, ha il dovere solo di informare l’Ispettorato Sanitario.
topforma

Per i prodotti in sofferenza (contemporaneamente soddisfano i criteri di integratore alimentare e preparazione farmaceutica), secondo la legge modificata sulla sicurezza alimentare e la nutrizione (ottobre 2006), GIS può obbligare l’imprenditore applicando per la prima volta In Polonia il prodotto di presentare il parere dell’Ufficio per la registrazione di I medicinali, dispositivi medici e biocidi, che alla fine deciderà se la formulazione può essere venduta come integratore alimentare o come medicina. Purtroppo, molti prodotti venduti come integratori alimentari rimangono ancora fuori controllo, perché i produttori non hanno notificato che li vendono. L’eccezione qui sono i supplementi come il Probolan 50 che sono completamente sicuri.

– Tale è la legge dell’Unione Europea. Secondo lui la responsabilità per la qualità del supplemento dietetico, le informazioni fornite sulla confezione e nella pubblicità si basa solo sul produttore – sottolinea il portavoce GIS Anna Malinowska. Quindi dobbiamo fare attenzione da soli su cio’ che compriamo.

Gli integratori alimentari non possono sostituire la sana alimentazione

Dal cibo il corpo trae più benefici rispetto ai suoi omologhi chimici. La composizione di vitamine, minerali e vari composti chimici è più ricco rispetto agli integratori alimentari. Inoltre, alcune sostanze prolungano la durata dei nutrienti o potenziano la loro azione. Ad esempio i flavonoidi presenti negli agrumi prolungano la durata delle vitamine C, A ed E, cioe’ antiossidanti che eliminano i radicali liberi dal corpo. Ma se volessimo coprire il 100 per cento della necessità del corpo di nutrienti dal cibo, la nostra dieta dovrebbe essere ideale. Siamo purtroppo occupati e pieni di lavoro non abbiamo il tempo né la testa per condurre una vita sana. Si mangia in modo irregolare e a casaccio, lo stres “lo mangiamo” con i dolci. Nella nostra dieta c’è troppo grasso animale, sale e zucchero. Prendendo solo il supplemento Garcinia cambogia non ci aiuta. Inoltre,il cibo a causa di una varietà di lavorazione alimentare, trasporto e stoccaggio è sempre più privato di molti componenti di pregio. Viviamo in un ambiente inquinato e tutto ciò  porta al fatto che spesso ci mancano determinate sostanze nutritive. Allora gli integratori alimentari possono diventare i nostri alleati. Controlla quando sono necessari.

topform

Nell’interesse della salute spesso acquistiamo senza prescrizione medica gli integratori alimentari, nella speranza che migliorerà il nostro corpo, accelera il trattamento e migliora l’aspetto. Non sempre e’ cosi’.Ad esempio, i prodotti con calcio e il magnesio non sono indicati per le persone con l’ipertensione e malattie delle articolazioni. Non solo, con questi disturbi gli integratori alimentari non aiuteranno,in piu’ possono far male.

L’auto-guarigione, e ciò e’ l’assunzione degli integratori alimentari, non sempre fa bene alla nostra salute. Gli integratori alimentari possono realmente danneggiare. Dovrebbero ricordare cio’ soprattutto i malati cronici e costantemente trattati con vari farmaci. Ma non si può screditare gli integratori alimentari, perché ci sono molte situazioni di salute, nelle quali questi prodotti supportano il trattamento di base. Gli integratori alimentari hanno in genere basse dosi di principio attivo, sono venduti senza prescrizione medica, il che rende che il loro impatto sul corpo è sottovalutato. Le conoscenze pertinenti su questo mancano non solo ai pazienti, ma anche a molti medici. Quindi, prima di prendere qualsiasi integratori alimentari, insieme con il medico o il nutrizionista, pensa se non interagireranno con i farmaci già adottati,il cibo o altri integratori. Su cosa dunque bisogna prestare attenzione quando si assume gli integratori come xtrasize?

Dopo l’età di 65 a causa del dolore articolare soffre almeno la metà della popolazione. Chi  sente il disagio, non volendo abusare i farmaci anti-infiammatori, che possono causare il sanguinamento gastrointestinale, prendono gli integratori per alleviare il dolore e migliorare articolazione. Il più delle volte si tratta di prodotti che contengono la glucosamina o lo zenzero. La glucosamina, sulla quale ci sono prove scientifiche, frena i cambiamenti degenerativi, ma non rigenera la cartilagine.

tf

Per quanto riguarda lo zenzero, soprattutto quando si prende da molto tempo e in dosi elevate può diminuire la coagulazione del sangue. Quindi, se prendiamo gli anticoagulanti e vogliamo usare prodotti contenenti lo zenzero, si deve consultare il medico. Particolarmente sensibile alle interazioni con tali integratori è il warfarin – una componente di molti farmaci per prevenire la formazione di coaguli di sangue. Naturalmente, lo zenzero ha funzioni anti-infiammatori, analgesici, riscaldamento, ma è meglio usare lo zenzero fresco come aggiunta all’ insalate o al tè.

In caso di sintomi articolari molto più efficace dell’ assunzione degli integratori è quello di scaricare il peso in eccesso. Se si perde solo 1 kg, questo ridurrà la pressione sulle articolazioni, come se avessi perso 2 kg.

Con l’ipertensione si dovrebbe far attenzione ai supplementi con il calcio e il magnesio

Disponibile per i pazienti con ipertensione è circa  400 farmaci che possono ridurre la pressione, ma anche hanno un effetto positivo sull’endotelio vascolare,hanno funzione diuretica. La possibilità di scegliere il farmaco giusto è enorme, e rende che la maggior parte dei pazienti non cercano la terapia di supporto aggiuntivo. Ma la tentazione di raggiungere il benessere generale di salute conduce il gruppo  di prendere gli integratori alimentari. In questo caso, tuttavia,bigogna tenere la cautela perché i farmaci presi per l’ipertensione spesso interagiscono con altre sostanze contenenti negli integratori.  Ad esempio il calcio indebolisce l’ attività dei farmaci del gruppo dei beta -bloccanti.Si dovrebbe anche sapere che il magnesio riduce l’ efficacia di alcuni farmaci prescritti per trattare l’ipertensione. Pertanto, i pazienti con ipertensione dovrebbero sempre consultare con il medico l’assunzione degli integratori.